--La storia di FOV--

FOV ieri

FOV, Forniture Orafe Vicentine, nasce nel 1960 nel panorama della tradizione orafa vicentina.
A Vicenza si ha in questo periodo un vero e proprio boom nel settore orafo. Nuovi laboratori nascono ogni giorno e come punto d’incontro tra la domanda dei laboratori e la risposta delle fabbriche subentrano aziende come FOV.
FOV viene fondata dall’italofrancese Michele Rinaldi, precedentemente tecnico presso l’azienda di diamantatrici Tous Diamonds in Svizzera. Rinaldi arriva in Italia negli anni ’60, rivelandosi abile nell’intuire le potenzialità del business delle diamantatrici e decide quindi di trasferirvisi. Viene dapprima fondata la FBMO che si appoggia all’azienda produttrice di diamantatrici Ompar.
Da questa esperienza e dalla lungimiranza del titolare nei confronti del mercato, nasce FOV.

Nel 1979 viene aperto lo storico magazzino in via del Progresso a Vicenza. Si contano all’inizio 12 dipendenti che negli anni saliranno a 30. FOV commercializza grossi macchinari, tra cui diamantatrici, presse, battitrici per catene, forni e laminatoi, ma anche utensileria.

FOV fin da subito propone una vastissima gamma di materiali per rispondere alle richieste di un mercato fremente e in continua evoluzione.

In poco tempo si passa da 5 a 200 clienti al giorno. In magazzino si contano fino a 20.000 articoli, all’estero vengono vendute fino a 20 diamantatrici al mese.

All’epoca vi è una tale richiesta di macchinari per l’oreficeria che la consegna di una macchina da catena impiega fino a 2 anni, ma FOV riesce a commercializzare fino a 500 macchine da catena in un anno.

FOV ben presto apre le sue filiali: a Bassano Del Grappa, città famosa per la produzione di catename, a Milano e ad Arezzo. Ma il commercio si spinge oltre i confini italiani, arrivando fino al Nord Africa, il Nord e l’Est Europa, fino al Sud America.

Arrivano gli anni ’90 e l’oreficeria subisce una crisi improvvisa che porta FOV ad essere ufficialmente fusa in Legor nel 2007, rendendola un ramo importante della propria offerta.

La lunga tradizione dei prodotti FOV non poteva certo essere cancellata né dimenticata, un tale faro per l’oreficeria italiana, in particolare vicentina, non si è spento, ma continua ad avanzare e a portare alto il suo nome.

FOV oggi

FOV è una realtà in continua evoluzione e il 2017 in particolare è stato un anno di grande fermento, contrassegnato dall’importante trasferimento di sede da Vicenza a Bressanvido (Vicenza) in Legor Group S.p.A. Tra le novità ci sono state l’implementazione di un magazzino automatizzato e l’unificazione dei magazzini, il rafforzamento della rete venditori sul territorio fino allo sviluppo di una piattaforma web per e-commerce. Non c’è spazio per fermarsi.